Modulistica unificata regionale per l’edilizia

30.04.2020

La Direzione Centrale Infrastrutture e Territorio della Regione Friuli Venezia Giulia comunica che si rende necessaria una rivisitazione della modulistica per l’adeguamento a nuove disposizioni normative nonché alle esigenze operative nel frattempo emerse. Tale esigenza è stata da ultimo accentuata dalle restrizioni alla mobilità fisica generate dall’attuale emergenza sanitaria, la quale ha evidenziato la necessità di ripensare il sistema nel senso di dare una forte accelerazione al processo già in atto di digitalizzazione per consentire alle amministrazioni locali di poter gestire i procedimenti in materia edilizia attraverso lo sportello unico edilizia (SUE).
La Regione ritiene quindi utile procedere non solo ad un aggiornamento della modulistica ma ad una più profonda revisione che porti ad una nuova reingegnerizzazione dei processi: si intende quindi porre le basi per una completa digitalizzazione dei procedimenti edilizi e paesaggistici partendo dalla modulistica, atteso che i servizi on line tutelano anche la salute delle persone, essendo erogati a distanza e disponibili in qualsiasi momento da remoto.
A questo scopo pertanto saranno poste in essere le seguenti attività:
1. analizzare le informazioni ed i dati contenuti nei moduli, raccogliendo osservazioni e suggerimenti degli addetti ai lavori: personale degli uffici tecnici comunali, professionisti appartenenti ad ordini e collegi;
2. riprogettare i moduli analogici in formulari web. I formulari sono flussi di informazioni leggibili da parte di un sistema informatico; permettono il trasferimento di dati ed informazioni da un sistema informatico ad un altro senza intervento di un operatore umano (interoperabilità);
3. implementare i formulari web sul portale regionale Suap-Sue in rete (abbandonando i moduli in formato .odt) e renderli disponibili a riuso per altri portali Suap-Sue della Regione.
Analisi e riprogettazione sono operazioni parallele necessarie per la digitalizzazione dei moduli: per effettuarle, c’è bisogno di una fattiva collaborazione pubblico/privato e di negoziazione tra esperti della materia edilizia ed esperti di informatica e di semplificazione.
In questa prima fase di analisi delle problematiche e di ideazione delle soluzioni vi chiediamo quindi di inviarci osservazioni e suggerimenti relativi alla vostra esperienza d’uso della modulistica soffermandovi su questi aspetti:
 chiarezza dei moduli
 completezza dei dati e delle informazioni contenute nei moduli
 completezza degli allegati
Va tenuto presente che deve essere esercitato uno sforzo di massimo avvicinamento tra modulistica regionale e statale, pre-condizione per favorire l’interoperabilità.

IL CONSIGLIO INVITA I COLLEGHI AD INVIARE LE PROPRIE OSSERVAZIONI ALL’ORDINE A MEZZO MAIL ENTRO E NON OLTRE IL 10 MAGGIO UTILIZZANDO IL FILE PREDISPOSTO DALLA REGIONE.