Assemblea degli iscritti

19.04.2019

Si è svolta il 17 aprile 2019 a Pordenone, presso la sala riunioni della sede, l’assemblea degli iscritti all’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Pordenone.

Il Presidente ing. Mario Tedeschi, nella propria relazione, ha proposto una breve analisi sull’andamento delle iscrizioni e sulle varie attività svolte nel corso dell’ultimo anno.

Gli iscritti si sono confrontati su temi di grande interesse per le categorie professionali: dal codice degli appalti pubblici, alla flat tax, all’equo compenso e decoro della professione, alla certificazione delle competenze professionali  da parte di enti ed organismi accreditati.

E’ stato illustrato il decreto n. 1366 del 16/03/2019 emanato dalla Direzione Centrale Infrastrutture e Territorio della Regione FVG, che istituisce e definisce  criteri e requisiti per l’iscrizione all’elenco dei professionisti interessati a ricoprire l’incarico di Responsabile Unico del Procedimento o di assistente al medesimo, per le attività connesse con la realizzazione di appalti di lavori pubblici, nell’ottica  del rilancio del settore dell’edilizia.

E’ stata inoltre richiamata l’attenzione degli iscritti sugli esiti delle ricognizioni dei danni conseguenti agli eventi meteorologici dell’ottobre 2018, effettuate sia sul patrimonio pubblico, che su quello privato. Al Friuli Venezia Giulia sono state assegnate risorse per complessivi 370 milioni di euro nel triennio 2019-2021; in particolare per l’anno 2019 dovranno essere appaltati,  entro il 30 settembre,  circa 350 interventi emergenziali, prevalentemente di messa in sicurezza e ripristino ambientale, per un totale di 105 milioni di euro ed assegnati contributi per 41,7 milioni a privati ed imprese;  i tecnici professionisti avranno un ruolo centrale in questa sfida contro il tempo.

Particolarmente apprezzata la collaborazione degli ingegneri “agibilitatori”, che in più occasioni hanno partecipato alle attività di esercitazione organizzate dalla Protezione Civile con i Comuni e le UTI locali, per testare le procedure di emergenza in caso di eventi calamitosi.

Nel 2019 ricorre il 50° anniversario della costituzione dell’Ordine degli Ingegneri; per l’occasione sono state organizzate una serie di attività straordinarie: il bando di concorso riservato agli studenti delle scuole superiori per l’ideazione di un logo per celebrare la ricorrenza, attività di tipo ludico ricreativo, aperte ad iscritti e simpatizzanti, oltre ad alcuni eventi formativi. Il 13 maggio si terrà la giornata celebrativa del 50°, cui interverranno iscritti ed autorità, con la partecipazione del Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri ing. Armando Zambrano; per l’occasione sono stati invitati i colleghi iscritti nel primo albo professionale del 1969. Il 22 giungo prossimo, a Villa Dolfin di Porcia, con il patrocinio della Città di Porcia, si svolgerà una giornata evento, denominata: “Ingegneri da 50 anni con la provincia di Pordenone”.

L’assemblea ha quindi approvato il bilancio consuntivo dell’anno 2018, illustrato dal Tesoriere ing. Andrea Trame.

La serata si è conclusa con la presentazione, da parte dell’ing. Andrea Sarcinelli e dell’Arch. Giorgi Dri, della nuova  “Rassegna Tecnica del Friuli Venezia Giulia”, storica rivista tecnica,  oggi rinnovata nella veste grafica, che nasce nel lontano 1950 con la pubblicazione del primo numero  del Bollettino di informazione degli Ingegneri di Udine. Nella sua lunga storia editoriale la Rivista ha vissuto  la convergenza nella propria redazione e nei temi trattati di altre professioni tecniche,  come  architetti, geologi e agronomi forestali.